La valutazione neurocognitiva nell’adulto e dell’anziano: dall’osservazione clinica ai test neuropsicologici

 

 

 

 

A CHI SI RIVOLGE

Il corso è rivolto ai soci psicologi, psicoterapeuti, studenti in psicologia e specializzandi in psicoterapia.

L'OBIETTIVO

Il corso si propone di fornire le competenze cliniche e testistiche necessarie ad effettuare interventi di valutazione neuropsicologica nell’adulto e nell’anziano affetto da deficit neurologici, di origine vascolare, traumatica, oncologica o di tipo degenerativo.

IL CORSO

E’ articolato in 5 Moduli nel corso dei quali saranno prese in esame le specifiche funzioni cognitive e le relative modalità di valutazione neuropsicologica. Nell’ambito di ciascun modulo, attraverso esercitazioni pratiche e discussione di casi clinici, verranno fornite le competenze per la somministrazione e lo scoring dei principali strumenti neuropsicologici utilizzati per la rilevazione di deficit a carico dell’attenzione, della memoria, della negligenza spaziale unilaterale, delle funzioni esecutive, prassiche e visuospaziali. Infine saranno approfondite le modalità di valutazione neuropsicologica nell’anziano affetto da demenza o con sospetto decadimento cognitivo.

 Scarica il volantino

Scarica la scheda d'iscrizione

 

I DOCENTI

SONIA BARBA, psicologa e psicoterapeuta. Docente a contratto di Neuropsicologia Clinica, UniTo e IUSTO. Servizio di Neuropsicologia Presidio Sanitario San Camillo Torino.

DAVIDE GALLO, psicologo e psicoterapeuta. Presidente Nuovo Centro di Salute Psicofisica. Coordinatore Alzheimer Caffè Torino. Ser vizio di psicologia RSA “ Al Castello” Alpignano.

MARTINA VALDEMARCA, psicologa. Si occupa di neuropsicologia nell'età adulta ed evolutiva presso studio di psicologia privato.

 

PROGRAMMA

1° MODULO: giovedì 15 e 22 marzo 2018 ore 9.30 – 13.00
LINEE GUIDA PER L’ASSESSMENT NEUROPSICOLOGICO: PROCEDURE E STRUMENTI

 

 

Il 1° Modulo è dedicato alla presentazione delle linee guida per l’assessment neuropsicologico: modalità di conduzione del colloquio neuropsicologico, strumenti per l’osser vazione compor tamentale, selezione dei test neuropsicologici in funzione della domanda, stesura della refertazione finale. Saranno approfonditi i principali test di screening cognitivo, con particolare attenzione all’analisi qualitativa della prestazione e all’interpretazione dei profili cognitivi (MMSE, MoCA, ACE-R, Test dell’orologio).

2° MODULO: giovedì 5 E 12 aprile 2018 ore 9.30 – 13.00
L ’ATTENZIONE E LE FUNZIONI ESECUTIVE: STRUMENTI TESTISTICI PER L’ASSESSMENT NEUROPSICOLOGICO

L’attenzione è una funzione cognitiva multicomponenziale che richiede la somministrazione di test in grado di rilevare e interpretare molteplici deficit. Saranno illustrati i principali test neuropsicologici (software e carta-matita) utilizzati per la valutazione delle funzioni attentive: Tempi di Reazione, Test di Stroop, Test delle Matrici Attentive, TMT, ecc). Successivamente saranno approfonditi gli strumenti testistici per l’assessment delle funzioni esecutive. Saranno inoltre approfondite le tecniche di rilevazione delle principali problematiche comportamentali spesso associate a lesione del lobo frontale, ad esempio perseverazione, inerzia, disinibizione, adesività ambientale e disordini psichiatrici. Si favorirà l’acquisizione di competenze cliniche attraverso discussioni di casi clinici.

3° MODULO: giovedì 19 e 26 aprile 2018 ore 9.30 – 13.00
LA MEMORIA NELL’ADULTO E NELL’ANZIANO: STRUMENTI TESTISTICI PER L’ASSESSMENT

La complessità della valutazione delle funzioni mnesiche non risiede tanto nell’ottenere una descrizione qualitativa delle capacità compromesse e preservate, quanto nell’analizzare qualitativamente la prestazione al fine di interpretare e comprendere i meccanismi funzionali sottostanti al deficit, in vista di un inter vento riabilitativo individualizzato. Pertanto, anche in questo caso, si favorirà l’acquisizione di competenze cliniche attraverso esercitazioni pratiche e discussioni di casi.

4° MODULO: giovedì 3 E 10 MAGGIO 2018 ore 9.30 – 13.00
CAPACITA’ PRASSICHE, PRASSICO-COSTRUTTIVE, VISUOPERCETTIVE E VISUOSPAZIALI: STRUMENTI TESTISTICI PER L’ASSESSMENT NEUROPSICOLOGICO

Nell’ambito del 4° Modulo saranno illustrati i principali strumenti testistici utilizzati per l’assessment delle funzioni prassiche, dei disordini prassico-costruttivi e delle funzioni visuo-percettive. Si approfondiranno inoltre gli strumenti utilizzati per la valutazione della sindrome della negligenza spaziale unilaterale. Anche in questo caso, data la complessità della diagnosi differenziale, sono previste esercitazioni pratiche e discussioni di casi clinici. tanto, anche in questo caso, si favorirà l’acquisizione di competenze cliniche attraverso esercitazioni pratiche e discussioni di casi.

5° MODULO: giovedì 17 e 24 maggio 2018 ore 9.30 – 13.00
LA VALUTAZIONE DEL DECADIMENTO COGNITIVO NELL’ANZIANO

Se sospetto un decadimento cognitivo, attraverso quali strumenti posso effettuare una diagnosi differenziale? Come posso leggere e interpretare la prestazione del paziente al fine di fornire informazioni utili ai caregiver per una migliore gestione delle problematiche cognitive e comportamentali nella vita quotidiana? Il 5° Modulo sarà dedicato alla presentazione, attraverso esercitazioni pratiche, delle modalità di somministrazione, scoring e interpretazione delle principali batterie neuropsicologiche per la valutazione della demenza o del sospetto decadimento cognitivo (ad esempio, BAC, MODA e BDM). La discussione di casi clinici permetterà di affinare le competenze utili alla diagnosi differenziale tra invecchiamento fisiologico e mild cognitive impairment e tra le diverse tipologie di demenza.

PRESENTAZIONE E DISCUSSIONE DI CASI CLINICI

L’ultimo incontro sarà indirizzato al consolidamento delle competenze acquisite durante il percorso formativo. Saranno discussi casi clinici relativi agli specifici profili neuropsicologici di pazienti affetti da ictus cerebrale, demenze, trauma cranico e patologie cerebrali di tipo oncologico. I partecipanti avranno modo di condividere perplessità, dubbi e confrontarsi in merito a casi clinici personali.

ISCRIZIONI
Il corso sarà attivato con un numero minimo di 5 partecipanti ed avrà un numero massimo di 10 partecipanti. Dato il numero limitato di posti disponibili si consiglia di contattare la segreteria organizzativa per ricevere i moduli e di avviare le procedure di iscrizione e pagamento.
segereteria@salutepsicofisica.it
tel 339.8816049

LA QUOTA DOVRÀ ESSERE VERSATA TRAMITE BONIFICO BANCARIO INDICANDO:
BENEFICIARIO: Nuovo Centro di Salute Psicofisica
CAUSALE: nome e cognome, iscrizione corso di alta formazione per psicologi: “La valutazione neurocognitiva nell’adulto e dell’anziano: dall’osservazione clinica ai test neuropsicologici”
IBAN: IT 89 O 03075 02200 CC85004 95 059

QUOTA D’ISCRIZIONE SOCI NUOVO C.S.P.
Professionisti: 600 euro + IVA 22%
Studenti: 400 euro + IVA 22%

QUOTA D’ISCRIZIONE NON SOCI NUOVO C.S.P.
E’ previsto il versamento di una quota aggiuntiva di 13 euro per tesseramento annuo Nuovo C.S.P.

Segreteria Organizzativa
tel. +39 339.8816 049
orario: dal lunedì al venerdì ore 10.00-18.00
e-mail: segreteria@salutepsicofisica.it

Segreteria Scientifica
dott.ssa Sonia Barba
tel. +39 347.4344 060
e-mail: sonia.barba@salutepsicofisica.it
e-mail: segreteria@salutepsicofisica.it